Seleziona una pagina

Figli della libertà: senza compiti + senza voti + senza banchi + senza materie = senza futuro?

Figli della libertà: è la domanda di una famiglia che ha lasciato l’educazione tradizionale per capire cosa succede imparando fuori dagli schemi.

figli della libertà

Il progetto

In questo film c’è una bambina che va in una scuola strana: non ci sono né voti, né banchi, né adulti che comandano.

Se un giorno si vuol stare a giocare a palla bene, si scriverà domani. Rock and Roll.

Questa bambina ha un papà che all’ inizio ci sballa a far crescere la figlia libera, poi gli cominciano a venir dubbi

“Magari mi cresce una selvaggia che corre nuda per i boschi e che finisce a fare i posaceneri con le lattine e suonare i bonghi in piazza”, pensa preoccupato.

Allora prende lo zaino e va a cercare chi è cresciuto in modo simile, per capire se ha fallito o meno nella vita. Incontra Andrè Stern, Silvano Agosti e un botto di altri, meno famosi.

Questo papà ha una moglie che insegna in una scuola normale e che si tormenta se la sua scelta è buona o meno. Allora va a chiedere consiglio agli esperti. Chiede a Daniele Novara, a Monica Guerra, Francesca Antonacci e a Emily Mignanelli. Non contenta interroga Paolo Sarti, Paolo Mottana, Erika Di Martino e Raffaella Cataldo e ognuno le dice la sua. Sono tutti dei fighi, cercateli su Google.

Intanto per la bambina sta arrivando l’esame e l’atmosfera di cazzeggio comincia a cambiare.

Tabelline. Corsivo. Il giorno del confronto con il mondo reale, quello cattivo che ti giudica e ti limita, sta per arrivare.

Un anno di vita fra viaggi, discorsi, giochi e deliri per capire se il sistema si può cambiare, se educare all’obbedienza è giusto o meno e se la felicità è una roba per ricchi e fricchettoni.

Con uno stile leggero e irriverente “Figli della libertà” mette in discussione la delega dell’istruzione chiedendosi se la scuola è un sistema di controllo che disciplina e limita la libertà o se siamo genitori “so tutto io” incapaci di accettare che quel sistema che tanto critichiamo siamo anche noi.

Il documentario è fatto in casa dalla stessa famiglia che ha girato il pluripremiato Unlearning, proiettato in oltre 100 cinema e una caterba di festival.

“Figli della libertà” esce il 7 Marzo 2017 in tutti i media esistenti. Potete vederlo in streaming, in DVD ma noi vi consigliamo al cinema perché in ognuno delle 38 città italiane c’è un esperto a presentarlo e ad animare un dibattito. Qui la lista delle proiezioni.

Questa colletta online serve a ripagare le spese ma è anche un gesto politico: oltre che a prenderti la tua ricompensa contribuirai a renderlo fruibile a tutti gratuitamente.

Perché

Questa raccolta fondi serve a “liberare” il film e i suoi contenuti speciali per renderli gratuitamente fruibili a famiglie, educatori, ricercatori e contrari a prescindere.

Per questo abbiamo deciso che, se raggiungeremo il goal del crowdfunding, a fine 2017 renderemo di pubblico dominio tutto il materiale. Questo potrà avvenire nel momento in cui tutte le spese saranno ripagate.

Sei una persona solitaria e informatizzata?

Potrai scaricare il film in download e avere in regalo anche la nostra prima opera, Unlearning.

Ti piacciono le serate mondane?

Se vuoi partecipare ad un evento al cinema ci sono oltre 30 proiezioni in Italia con i massimi esperti del settore; alla cassa ti sorridono e ti regalano anche il Dvd del film. Qui trovi la lista dei cinema e dei relatori.

Maxitelevisore, scorreggiare sul divano e 2 ore di Extra?

Puoi prenderti un Super dvd. Ti arriva a casa insieme a quello di Unlearning e una masnada di vibrazioni positive.

E mi dirai “ma se poi forse diventa gratis perché devo pagarlo adesso?”

Partecipare a questo progetto è un gesto politico verso la comunità e verso la comunicazione libera e indipendente. Se poi non vuoi pagarlo non ti preoccupare, lo troverai comunque gratis da qualche parte anche prima del rilascio ufficiale…

Figli della libertà (2017) Al cinema, in VoD e Dvd

Sostienici

Il 7 marzo 2017 Figli della Libertà esce al cinema, in DVD e in video on demand: scegli il tuo media preferito! Clicca qui!

Qui info e varie anteprime: http://www.storielibere.it/

Qui le date delle proiezioni e dei luoghi: http://www.storielibere.it/proiezioni/

Se il film non è in programma nella tua zona o se non puoi andarci, puoi richiedere tu una proiezione, essendo un film autoprodotto: http://www.storielibere.it/merchandise/

Dove c’è scritto “Servizio richiesto” in fondo alla pagina, puoi scegliere se richiedere il dvd, il film in streaming o una proiezione.

Un abbraccio,
Giovanni

4.8/5 (5)

Vota questo articolo!